NAPOLI – «All’andata abbiamo fatto una prestazione da cialtroni, ed è colpa di tutti: mia al 70%. Ha sbagliato l’ambiente tutto, comprensivo di staff, non solo chi è sceso in campo. Vogliamo prenderci una rivincita sulla gara d’andata e passare il turno». Così Maurizio Sarri suona la carica alla vigilia del ritonro di Europa League contro il Lipsia. La missione è difficilissima visto il 3-1 subito in casa all’andata. «Qualcuno è un po’ acciaccato ma partiremo tutti. Mertens? Non penso sia un grande problema, vedremo come sta. Jorginho è uscito con una contusione al piede, però stamani ha fatto allenamento con noi. Penso sia recuperato», ha raccontato il tecnico del Napoli in conferenza stampa.

«Dovremo fare una partita diversa da quella fatta all’andata. Dobbiamo entrare in campo con l’obiettivo di vincere e di vedere se un episodio può riaprire un discorso. È difficile, ma non impossibile. La stanza per fumatori a me riservata? Non penso l’abbiano realizzata apposta per me. Abbiamo una stanza per lo staff, mi sembra ingiusto che si debba cambiare insieme ai calciatori. Stiamo parlando di persone di 50-60 anni, non è nemmeno dignitoso cambiarsi assieme a loro», ha dichiarato il tecnico del Napoli Maurizio Sarri.