Abbiamo vinto una partita in maniera sofferta ma che avevamo dominato dall’inizio alla fine“. Maurizio Sarri commenta così il successo del Napoli sul Chievo.

Il risultato è il logico esito dello svolgimento del match, anche se poi lo abbiamo conquistato all’ultimo minuto”.

“Abbiamo colpito due pali, cosa che da un po’ ci capita sempre, il portiere ha parato un rigore, occasioni da gol a ripetizione. Per fortuna è arrivato il pareggio che poi ci ha dato la scossa per gli ultimi minuti”.

“Però non condiviso affatto chi considera questa squadra scarica, perchè proprio oggi abbiamo avuto la cartina di tornasole di una prestazione in crescendo con l’avvento del primo caldo”.

Sull’ingresso di Milik: “Arek è un attaccante per noi importantissimo e si capisce soprattutto in questi frangenti quanto per noi sia stato pesante la sua assenza. In questo momento sta bene, ha lavorato tanto e sta rientrando al top. L’unica incognita è capire quando potrĂ  avere i 90 minuti di autonomia”.

“Oggi ha segnato un gol importantissimo ed ha dimostrato di poter essere protagonista anche a gara in corso”.

Poi una dedica al pubblico: “Oggi dobbiamo ringraziare l’incitamento del San Paolo. I nostri tifosi ci hanno spinto fino all’ultimo secondo e credo che probabilmente senza la loro carica non saremmo riusciti a rimontare”