Dopo la bella prova sul campo della Dinamo Kiev, il Napoli torna in campo al San Paolo per la seconda sfida del girone contro il Benfica per continuare la caccia al primo posto (diretta esclusiva dalle ore 20.45 su Premium Sport HD Telecronaca: Pierluigi Pardo. Commento tecnico: Roberto Cravero Telecronaca tifoso: Raffaele Auriemma Bordo campo: Claudio Raimondi, Angiolo Radice, Walter De Maggio).

Nessun problema di formazione per Sarri, che si affiderà al consueto 4-3-2-1 dei titolarissimi dopo il mini turnover operato in settimana. Gli unici ballottaggi riguardano Allan e Zielinski a centrocampo (col brasiliano favorito) e Mertens, che dovrebbe partire titolare, e Insigne davanti.
Mister Vitoria è invece alle prese con i tanti infortuni che ne hanno decimato la rosa: Jardel, Samaris, Danilo, Rafa, Jonas e Raul sono out, il tecnico lusitano dovrebbe affidarsi agli stessi uomini che hanno vinto per 2-0 col Chaves nell’ultima giornata di campionato.

Napoli (4-3-2-1): Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Milik, Mertens. Allenatore: Sarri.
Benfica (4-2-3-1): Ederson; Semedo, Lisandro, Lindelöf, Grimaldo; André Horta; Fejsa; Salvio, Cervi, Pizzi; Guedes. Allenatore: Vitoria.

I precedenti

– L’unico precedente tra queste due squadre è quello della Coppa Uefa 2008/09, quando il Benfica passò il turno con il punteggio complessivo di 4-3 nella doppia sfida contro I partenopei.
– Il Napoli non ha mai perso in casa una partita di Coppa Campioni/Champions League (7V 3N).
– Il Benfica ha vinto solo tre delle ultime 17 trasferte di Champions League (5N 9P).
– Il Napoli ha perso solo due delle ultime 10 partite contro avversarie portoghesi nelle coppe europee (4V 4N), ma proprio nelle ultime due sfide.
– La squadra partenopea ha vinto otto delle 13 partite giocate finora nella fase a gironi della Champions League (2N 3P), ma è riuscita a segnare più di due gol in una singola partita solo una volta.
– Il Benfica ha vinto solo due delle ultime nove sfide contro avversarie italiane nella Champions League/Coppa Campioni – entrambe le vittorie sono arrivate prima dell’introduzione della moderna Champions nel 1992.
– Questa è la terza apparizione del Napoli nella moderna Champions League dopo 2011/12 e 2013/14 – i partenopei non hanno mai superato gli ottavi di finale finora.
– Il Benfica invece non ha mai superato i quarti di finale della moderna Champions League dal 1992/93.
– Solo il Porto ha partecipato a più edizioni della Champions League del Benfica (12) tra le squadre portoghesi.
– Arkadiusz Milik ha segnato tre gol nelle sue ultime tre presenze nelle coppe europee.

SARRI: “BENFICA FORTE, UNA TOP EUROPEA”

Alla vigilia della sfida di Champions League contro il Benfica, ecco le parole di Maurizio Sarri: “Il Benfica è la quarta testa di serie della Champions. Sono forti, ho visto tutte le partite e conducono il gioco senza affanni. Stiamo parlando di una delle top d’Europa, l’anno scorso andarono fuori ai quarti facendo tremare il Bayern Monaco. I tifosi? C’è poco da dire, ci hanno sempre aiutato e facciamo affidamento su di loro, siamo contenti della loro vicinanza”.

Il tecnico azzurro ha poi parlato della rosa a disposizione: “Piano piano inseriremo i nuovi in un contesto comunque complicato, sono arrivati a fine agosto ed è difficile allenarli con tante partite. Poi ci sono le nazionali, domenica finisce un ciclo di 7 gare in 22 giorni, è difficile allenare tatticamente”. Sulla formazione: “L’ultimo allenamento sarà determinante, devo parlare anche con tutto lo staff medico per avere un riscontro sulle condizioni di chi ha giocato sabato, poi farò altre valutazioni”.

JORGINHO: “SIAMO PRONTI E CARICHI”

Prima dell’allenatore, ha parlato in conferenza Jorginho: “Aspettavamo questo momento, siamo pronti e carichi. Dobbiamo fare il nostro gioco e seguire la mentalità che ci ha dato il mister: ci divertiamo e giochiamo per vincere. Obiettivi? Pensiamo partita per partita, senza porci traguardi troppo lontani”. Il centrocampista italo-brasiliano si è poi soffermato su alcuni suoi compagni: “Se Hamsik può farmi concorrenza in regia? Può giocare ovunqure, è un campione. Ha potenzialità impressionanti. Diawara? “È un ’97 che ha giocato titolare per una stagione col Bologna, quindi ha grande prospettiva, può imparare tanto come tutti noi. Se è pronto o meno lo deciderà il mister”. Sull’avversario: “Il Benfica è una grande squadra. Sono abituati a giocare in Europa e non perdono in trasferta da nove mesi”.