La Polizia di Stato di Torino, si legge in una nota, “ha eseguito 15 misure cautelari (9 ai domiciliari e 6 obblighi di presentazione alla Polizia Giudiziaria) nei confronti dei principali leader e militanti del locale centro sociale marxista “Askatasuna” resisi responsabili del reato di resistenza pluriaggravata a pubblico ufficiale commesso in occasione delle celebrazioni per la festa dei lavoratori del primo maggio 2017″. “In quella circostanza, si verificarono gravi atti di violenza contro le Forze dell´Ordine impiegate in servizio di ordine pubblico – prosegue il comunicato – i predetti 15 militanti di Askatasuna (unitamente ad altri 14 manifestanti denunciati in stato di libertà per condotte meno gravi) si rendevano responsabili di azioni violente nei confronti degli appartenenti alle forze dell´ordine che venivano colpiti con calci, bastoni ed ombrelli nonché fatti oggetto di lanci di aste di legno e metallo, bottiglie di vetro ed uova”. Durante una perquisizione nel centro sociale, sono stati sequestrate alcune armi improprie, tra cui manici di piccone, coltelli e una roncola.

Fonte: https://www.agi.it/video/blitz_della_polizia_al_centro_sociale_torinese_askatasuna-4152089/video/2018-07-13/