IL Corriere dello sport, propone i duelli ruolo per ruolo della grande sfida del Bernabeu: da Navas/Reina a Ronaldo/Mertens, chi è più forte secondo voi?

ROMA – Manca pochissimo alla supersfida del Bernabeu fra il Real Madrid e il Napoli, match valevole per l’andata degli ottavi di finale di Champions League. La squadra di Sarri si presenterà in Spagna tutt’altro che battuta e con la spinta dalla tribuna di Diego Armando Maradona, arrivato a Madrid proprio per tifare il suo Napoli. Vi proponiamo di seguito le sfide ruolo per ruolo: chi è più forte secondo voi? Lasciate il vostro commento.

KEYLOR NAVAS-PEPE REINA

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

Il primo duello non può che partire dalla porta. Da una parte ci sarà il numero uno costaricano, in maglia merengue dal 2014. Il portiere 30enne ha già vinto con il Real due Mondiali per club e una Champions League. Dall’altra parte ci sarà Pepe Reina, idolo dei tifosi del Napoli e garanzia di qualità. Anche grazie alle sue parate il Napoli ha vinto nel 2014 una Coppa Italia.

DANIEL CARVAJAL- ELSEID HYSAJ

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

I due terzini destri sono diventati titolai imprescindibili nello scacchiere tattico dei due allenatori. Partiamo dall’esterno spagnolo che a 25 anni con il Real Madrid ha già vinto due Champions League e due Mondiali per Club. L’albanese del Napoli, di tre anni più giovane, è ancora a caccia del suo primo titolo personale.

RAPHAEL VARANE-KALIDOU KOULIBALY

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

Sono i due ‘armadi’ delle difese di Real e Napoli. Varane è alto 1.91 (quattro centimetri in più del collega avversario) e pesa 82 kg, Oltre ad aver vinto già due Champions con le merengues è anche una colonna della Nazionale francese. Koulibaly, invece, oltre ad essere forte fisicamente è anche abile nel gioco aereo, veloce e in grado di far ripartire l’azione.

SERGIO RAMOS-RAUL ALBIOL

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

Capitano e leggenda dei Blancos, Sergio Ramos è il pericolo numero uno del Napoli sui calci da fermo. Dall’alto dei tre scudetti vinti, delle due Champions alzate al cielo, delle due coppe di Spagna (oltre al Mondiale vinto con la sua Nazionale in Sudafrica), Ramos merita tutti gli elogi del popolo madridista. Non sarà facile per l’ex compagno di squadra Raul Albiol tenergli testa. Il centrale del Napoli infatti al Real ha giocato 81 partite realizzando un gol. L’aria che si respira al Bernabeu Albiol la conosce bene e questo potrebbe essere un vantaggio per Sarri.

MARCELO-FAOUZI GHOULAM

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

Sulla fascia sinistra Real Madrid e Napoli non stanno messi malissimo, tutt’altro. Il brasiliano merengue è un’altra delle colonne della squadra di Zidane nonostante alcuni problemi fisici che non gli hanno permesso di giocare le ultime sfide del Real. Purtroppo per Sarri, però, Marcelo ha recuperato proprio per l’andata di Champions League. Il Nazionale algerino, dall’altro lato, avrà voglia di mettersi alle spalle la delusione in Coppa d’Africa. Il successo con il suo Napoli sarebbe la miglior medicina.

LUKA MODRIC-MAREK HAMSIK

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

Talento e gol che fanno la differenza. Da una parte lui, Modric, stella croata capace di decidere con una giocata ogni partita. Per la sua visione di gioco e la sua precisione nei passaggi è stato definito il Johan Cruijff croato. Marek Hamsik è invece il capitano e il leader indiscusso della squadra di Sarri. In questa stagione lo slovacco sta trascinando a suon di gol il Napoli in una lotta serrata con la Roma per il secondo posto. Attualmente è a sei gol dal mito Maradona (109 a 115) e ha tutta l’intenzione di superare il Pibe de Oro il prima possibile.

CASEMIRO-AMADOU DIAWARA

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

Da uomo di troppo a titolare inamovibile: è questa la storia al Real Madrid di Casemiro che in poco tempo ha convinto Zidane a non farlo uscire mai più dal campo. Il 24enne centrocampista brasiliano, in passato inseguito anche dalla Roma,  oltre ad essere molto bravo negli inserimenti sa essere letale anche sui calci da fermo. Diverso il discorso per Diawara, arrivato al Napoli in estate dal Bologna e cresciuto moltissimo in questi mesi grazie alla cura Sarri. Il centrocampista tuttofare della Guinea ha nella ‘garra’ la sua qualità migliore. E al Bernabeu ne servirà eccome…

TONI KROOS-PIOTR ZIELINSKI

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

Il 27enne centrocampista tedesco ha di sicuro più esperienza del giovane polacco. Kroos in carriera ha vinto tre Bundes con il Bayern Monaco, due Champions (una con il Bayern e una con il Real), tre Mondiali per Club e un Mondiale in Brasile. Un palmares che al momento il collega del Napoli può solo sognarsi. Eppure Zielinski sta attraversando un momento di forma straordinaria al contrario del tedesco che in questa stagione sta vivendo di molti alti e bassi.

CRISTIANO RONALDO-MERTENS

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

La leggenda contro il falso nueve più in forma d’Europa. La carriera del portoghese la conosciamo tutti, inutile stare qui a riassumerla. CR7 è il giocatore più forte del mondo assieme a Messi oltre che Pallone d’Oro in carica, quindi sulla carta non ci sarebbe confronto. Eppure non è così. Mertens sta vivendo la sua stagione più esaltante in carriera, segna gol a grappoli e al Bernabeu potrebbe sfruttare gli spazi che gli lascerà il Real. Dall’altra parte della barricata Ronaldo è in difficoltà e non sembra più il giocatore-alieno visto fino alla passata stagione. In Liga è fermo a ‘soli’ 14 gol: uno score non da ‘Ronaldo’.

KARIM BENZEMA-JOSE’ MARIA CALLEJON

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

Altro duello da vivere tutto d’un fiato. Callejon è un altro ex di lusso. Cresciuto nelle giovanili del Real, l’esterno offensivo spagnolo ha tutta l’intenzione di farsi rimpiangere dal suo vecchio pubblico. E’ in grandissima forma e il Napoli punta moltissimo sulla sua velocità e tecnica. Benzema, al contrario, sta vivendo una stagione opaca, caratterizzata da poche gioie e molti fischi (16 partite giocate fin qui e la miseria di sole cinque reti segnate). I tifosi del Napoli possono cominciare a fare tutti gli scongiuri del caso…

LUCAS VAZQUEZ- LORENZO INSIGNE

Real Madrid-Napoli, la sfida ruolo per ruolo

L’esterno destro spagnolo è uno dei pupilli di Zidane. Grande velocità e tecnica, di sicuro creerà molti grattacapi alla difesa del Napoli. Dall’altra parte però la squadra di Sarri potrà contare su Lorenzo Insigne, desideroso di dimostrare il suo talento anche in un torneo nel quale fin qui non si è mai espresso a grandissimi livelli. La Champions League e la partita contro il Real Madrid al Bernabeu: se non è questo il match giusto per fare il definitivo salto di qualità…

fonte: corriere dello sport