NAPOLI – “I commercialisti sono in prima linea nella lotta all’evasione e sono favorevoli ad inasprire la lotta al sommerso con provvedimenti efficaci, realizzando un taglio delle tasse, puntando ad una concreta semplificazione fiscale.

Riteniamo necessario far conoscere a tutti i professionisti del territorio partenopeo le novità in tema di fisco e bilanci. Si tratta di settori fondamentali per la categoria, che da anni chiede alle istituzioni meno burocrazia e maggiore trasparenza”.

Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, presentando il forum “Legge di stabilità 2018 e altre novità fiscali” che si terrà giovedì 15 marzo alle ore 9,30 nella sala conferenze di Città della Scienza (Via Coroglio, 57) a Napoli.

“L’iniziativa rappresenta la prima occasione di confronto dopo le elezioni politiche su importanti tematiche che saranno ulteriormente approfondite e dibattute nei prossimi mesi – ha sottolineato Moretta -, a conferma dello spirito sinergico e collaborativo che contraddistingue i rapporti dell’Ordine dei commercialisti con i suoi principali interlocutori istituzionali”.

“L’incontro mira ad illustrare le novità rilevanti della Legge di stabilità 2018 – ha affermato Francesca Giglio, presidente della commissione Imposte dirette ed indirette dell’Odcec di Napoli -. Tante le misure fiscali, qualcuna già prevista per l’anno 2017 (super e iper ammortamento, nuova Sabatini) ed altre volte ad agganciare una ripresa economica (rifinanziamento del credito di imposta per le Imprese del Mezzogiorno e sgravi fiscali per il rilancio dell’occupazione giovanile).

Abbiamo accolto positivamente l’estensione della rottamazione delle cartelle esattoriali. Il contributo dei professionisti e la visione di chi ha partecipato alla realizzazione della manovra farà certamente luce su alcuni nodi cruciali della stessa”.

Interverranno al dibattito, moderato da Achille Coppola (segretario nazionale dei commercialisti italiani) e Rosario Lazzarini (Vicepresidente dei commercialisti napoletani), Cinzia Romagnolo (Direttore Regionale dell’Agenzia delle Entrate della Campania); Fabrizio Carrarini (Comandante Regione Campania Guardia di Finanza); Alberto Libeccio (Direttore Interregionale per la Campania e la Calabria Agenzia delle Dogane); Maurizio Leo (professore ordinario presso la Scuola Nazionale della Amministrazione); Pasquale Saggese (Ricercatore in diritto tributario); Clelia Buccico (Professore ordinario di Diritto tributario dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitell); Emiliano Amodeo (Direttore Servici Regionali ai Contribuenti Agenzia Entrate Riscossione); Paolo Longoni (Consigliere d’amministrazione della Cassa Ragioneri); Giovanni Santaniello (Responsabile Area Gestione Tributi Ufficio delle Dogane di Napoli 2) e Eraldo Turi (Consigliere dell’Odcec di Napoli).