Un'opera di Antonio Conte

Parte venerdì 19 gennaio, alle 20, nella chiesa dei SS Apostoli di Nola, una nuova avventura firmata dall’associazione Music Art, che vedrà dialogare, in uno scenario a dir poco suggestivo, il mondo della musica e dell’arte campana.
Per l’occasione, il pubblico potrà assistere al concerto di Corde Oblique e lasciarsi conquistare da “Cromatica”, mostra personale dell’artista Antonio Conte a cura di Rita Alessandra Fusco.
“Il nostro intento è quello di diffondere cultura e partecipazione collettiva sul nostro territorio, l’agronolano, attraverso musica, arte e letteratura – spiegano i quattro soci fondatori Michele Sanseverino, Dario Cetta, Antonio Ambrosino e Giuseppe Capua -. Lo facciamo da tanto, lo abbiamo fatto in passato e non intendiamo smettere. Vogliamo far scoprire bellezze che il nostro territorio offre, come la Chiesa dei SS Apostoli, anche a chi non ne è a conoscenza e non siamo riusciti a trovare un mezzo migliore della musica e dell’arte per farlo: da sempre efficace forma di comunicazione e aggregazione”.
L’arte espressionista e “popolare” di Antonio Conte – come lui stesso ama definirla – viene ripresentata in questa mostra con una nuova chiave di lettura strettamente legata al colore che, così impetuoso e presente nelle opere dell’artista, diventa il principale protagonista. L’urgenza dell’Hic et nunc, così predominante nella sua poetica artistica, continua il suo corso, soffermandosi però su alcuni particolari strettamente legati all’uso del colore e al significato nascosto di ogni pennellata.