Il procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, ha smentito l’ipotesi di un attentato dietro al crollo del ponte Morandi. “Sulla base degli elementi noti e conosciuti non ci sono evidenze di esplosioni, né sono state trovate tracce di bombole di acetilene. Si parla di lampi e di fulmini ma non di esplosioni. Valutiamo tutto ma non le ipotesi deliranti e fantasiose”, ha detto Cozzi.

Fonte: https://www.agi.it/cronaca/crollo_ponte_pm_cozzi_delirante_ipotesi_attentato_non_c_alcuna_evidenza-4327436/news/2018-08-30/