bty

AVERSA – “Il distretto turistico ‘Aversa Normanna – Campania Felix’ rappresenta un’opportunità di sviluppo per il nostro territorio. Noi crediamo nel riscatto delle energie positive attraverso il coinvolgimento delle attività imprenditoriali, sociali e ambientali”. Lo ha detto Domenico de Cristofaro, primo cittadino di Aversa alla presentazione dell’iniziativa istituita ai sensi della Legge 106 del 2011, con Decreto nr. 18 dell’11 gennaio 2018 del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

“Il distretto turistico normanno ha l’obiettivo di sviluppare tutte le potenzialità inespresse – ha sottolineato Antonio Tuccillo, presidente dei commercialisti di Napoli Nord – attraverso percorsi turistici enogastronomici, con le produzioni di eccellenza, valorizzando il patrimonio culturale presente e i luoghi insoliti e segreti che hanno grande fascino e possono creare nuovo business e occupazione.

“Oggi abbiamo presentato il 24mo distretto turistico che nasce in Campania – ha rimarcato Corrado Matera, assessore al turismo della Regione Campania -, tutto ciò evidenzia anche la volontà di una sinergia pubblico-privato per programmare insieme azioni concrete per il rilancio del territorio.

La Campania sta crescendo dal punto di vista turistico in maniera significativa, questo a mio avviso è dovuto sicuramente ad una congiuntura internazionale ma anche ad una precisa strategia pianificata e fortemente voluta dal presidente De Luca. Il nostro è un territorio molto ricco di cultura, enogastronomia, itinerari turistico-religiosi e ci sono tutte le condizioni per programmare una diversificare dell’offerta con i grandi attrattori provando a destagionalizzare e offrendo pacchetti turistici in tutte le stagioni dell’anno”

Per Giovanni Spezzaferri, presidente dell’Associazione Distretto turistico Aversa normanna – Campania Felix, è un momento veramente straordinario perché avere il decreto del ministero offre una serie di vantaggi che sono sempre mancati al nostro territorio. Da oggi ci sarà la possibilità per il mondo delle imprese di investire con ‘burocrazia zero’. Popi ci saranno le opportunità delle ‘Zone Franche’ con una fiscalità notevolmente ridotta che potranno rappresentare un nuovo polo di attrazione per tutto l’agro Aversano”.

“Oggi è stato compiuto un primo passo molto importante. Aversa ha una storia millenaria – ha detto Rosario Capasso, consigliere delegato per il turismo della Provincia di Caserta – abbiamo dei luoghi straordinari da riqualificare che consentirebbero la possibilità di intercettare nuovi flussi turistici”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il vicepresidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord, Guido Rossi con i consiglieri Vincenzo Natale, Gennaro Carleo, Diego Musto e Angelo Capone; Marianna Dell’Aprovitola (sindaco della Città di Carinaro); Vincenzo Guida (sindaco di Cesa), Nicola Esposito (sindaco di Lusciano), Luigi Pellegrino (sindaco di Parete), Giuseppe Dell’Aversana (sindaco di Sant’Arpino); Angelo Chianese(presidente di Databenc); Mariano D’Amore (direttore del Dipartimento di Economia dell’Università Parthenope); Vincenzo Marrazzo (Presidente del Coordinamento regionale dei Distretti Turistici della Campania).