Diego Armando Maradona è arrivato a Napoli. L’ex asso argentino è in città per ricevere, domani sera, la cittadinanza onoraria dal sindaco Luigi de Magistris.

Maradona, proveniente dalla Russia, è sbarcato pochi minuti fa all’Hotel Vesuvio, sul lungomare partenopeo. Alle 18.30 terrà una conferenza stampa. “5 luglio, non l’ha voluto la città, ma un sindaco a caccia di soldi e pubblicità”. Questo lo striscione apparso in diversi punti della città di Napoli oggi, per protestare contro il conferimento della cittadinanza onoraria a Diego Armando Maradona da parte del sindaco Luigi de Magistris. Gli striscioni, uno dei quali affisso anche all’esterno dello stadio San Paolo, sono firmati “Curva A”. La mossa si aggiunge alle polemiche infuriate a Napoli nei giorni scorsi sul compenso per Maradona che ammonterebbe a oltre 200.000 euro, raccolti attraverso sponsorizzazioni private.

“Giuro su mia madre che nessuno mi ha parlato di soldi, quando mi hanno detto della cittadinanza io ho subito detto sì. A chi ha detto che prendo 200 mila euro vorrei incontrarlo per sputargli”.

Lo ha detto Diego Armando Maradona nella conferenza stampa a Napoli, prima della cittadinanza onoraria che gli verrà conferita domani. “Io non vado nei posti a chiedere soldi – ha aggiunto Maradona – guadagnavo giocando a calcio e ora guadagno i soldi che mi pagano a Dubai, dove lavoro. Ma queste polemiche non mi sorprendono, mi ricordo che dissero che chiedevo cinque miliardi per la mia partita di addio. Penso che chi dice questa cose è malato di testa”.