Sono oltre 91.500 le domande inviate dalle imprese per l’accesso ai voucher per la digitalizzazione, il cui termine è scaduto oggi alle 17. Le operazioni di compilazione e invio telematico delle domande – fa sapere il Mise – si sono chiuse regolarmente: “In totale sono oltre 91.500 le imprese che hanno fatto domanda e a cui saranno assegnate le risorse previste dal bando”. La scadenza era stata fissata inizialmente per il 9 febbraio ma il boom di richieste, che ha rallentato il sito, ha fatto decidere una proroga. Si può ottenere un contributo fino a 10 mila euro, per interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico. Possono essere trasmesse sia le richieste compilate dal 15 al 29 gennaio, sia quelle compilate successivamente. Ogni impresa può beneficiare di un unico voucher fino a 10 mila euro nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. Le risorse disponibili sono pari a 100 milioni di euro. Il voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di migliorare l’efficienza aziendale, modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro, sviluppare soluzioni di e-commerce, fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare, realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo Ict.

fonte AGI