Il vulcano sta eruttando nubi di ceneri bianche e grigie alte fino a 9.000 metri. Torrenti di acqua e detriti stanno scendendo dalle pendici, alimentati dalla stagione delle piogge in corso.

Le autorità indonesiane hanno ordinato l’evacuazione di decine di migliaia di persone – fino a centomila, si calcola – da una zona a rischio che è stata portata da 7,5 a 10 km di raggio attorno al vulcano Agung, sull’isola di Bali. Il blocco degli aeroporti ha lasciato a terra migliaia di turisti nella celebre isola. Agung sta eruttando nubi di ceneri bianche e grigie alte fino a 9.000 metri, mentre la lava si sta accumulando nel suo cratere. Le esplosioni posso essere udite fino a 12 km di distanza.