Facebook Safety Check ora lo attivano gli utenti

ROMA – Il Safety Check, lo strumento di Facebook che si può usare in caso di terremoti o calamità naturali per far sapere ad amici e contatti che si sta bene, ora sarà attivato direttamente dagli utenti e non dal social network. Lo ha annunciato la società di Mark Zuckerberg durante il Social Good Forum a New York.

“Quando molte persone pubblicano dalla zona interessata post relativi ad una crisi o a un disastro, potrebbe essere chiesto loro se stanno bene – spiega una nota -. Dopo essersi registrate al sicuro, le persone potranno invitare gli amici a fare lo stesso”.

Contestualmente Facebook ha lanciato il ‘Community Help’, una nuova funzionalità che consente di chiedere o offrire aiuto, tra cui alloggi, cibo e rifornimenti dopo un disastro naturale che sarà disponibile a partire dal prossimo anno.

Infine la piattaforma punta sulla beneficenza aggiungendo un pulsante “Donazione” ai video Live e ai post “per consentire alle persone di raccogliere fondi per più di 750.000 organizzazioni no profit”. Ad inaugurare l’iniziativa la campagna Movember Foundation a sostegno della salute degli uomini, a seguire in occasione del #GivingTuesday Facebook e la Bill & Melinda Gates Foundation contribuiranno con 1 milione di dollari alle raccolte di fondi.