Un momento della performance Kontakthof

Sabato 5 maggio, nuovo appuntamento con gli Aperitivi al Museo di Capodimonte firmati dal collettivo Drop. Per l’occasione, gli intonaci rossi delle pareti e il grigio piperno di archi e finestre del monumentale cortile settecentesco si coloreranno, ancora una volta, con luci multicolor e proiezioni, grazie all’installazione video architetturale a cura di Likestar.tech, accompagnate dal mood sofisticato del sound di Lunare Project ed a seguire dalla musica eclettica di dj Cerchietto. Uno scenario suggestivo e particolare, che sabato scorso ha visto protagonista del secondo round del Nap – Naples Performing Festival, “Kontakthof – Il cortile del contatto”, applauditissima performance site specific diretta dall’artista Mauro Maurizio Palumbo, che oltre lui ha visto in scena la Compagnia Nazionale dei Danzattori con Salvatore Camerlingo e Sabrina Santoro e la partecipazione di  Stefano Bruno, Gennaro Di Gennaro, Claudia Frenda e Francesco Rusciano. Un evento nell’evento, che ha racchiuso in un unico “abbraccio” varie discipline delle arti come musica, pittura, teatro-danza e body painting, usando il corpo come strumento di comunicazione non verbale. Un’azione divisa in due momenti, che si poneva come obiettivo, pienamente centrato, quello di creare riflessioni sul contatto e sull’interazione tra individui di ogni genere ed età, ma anche e soprattutto sulla reale condizione di condivisione e connessione in un mondo virtuale in continua evoluzione. Come consuetudine, anche il prossimo Aperitivo a Capodimonte avrà inizio alle 19, con possibilità per i primi 150 arrivati di visitare il primo piano del Museo.