Un sit in di protesta è stato attuato da alcune decine di persone, in via de Gasperi, a Napoli, per dire no alla costruzione di un nuovo impianto di termovalorizzazione a Giugliano. Oggi negli uffici dell’assessorato regionale all’Ambiente si dovrebbe procedere all’apertura delle due offerte formulate da altrettante imprese per la costruzione dell’impianto che, secondo il piano rifiuti, sarà destinato a bruciare le ecoballe (sono circa sei milioni) stoccate negli anni passati.