CASERTA – Vincenzo Laudiero, candidato alla Camera dei deputati nel collegio Caserta-Aversa-Santa Maria Capua Vetere alle elezioni del prossimo 4 marzo, spiega le ragioni della sua discesa in campo nel partito “Noi con l’Italia-Udc.

“Ho accettato la candidatura in provincia di Caserta perché svolgo l’attività di dottore commercialista come ausiliario dei magistrati, sia civili che penali, da diversi anni, anche nell’ambito delle amministrazioni giudiziarie delle aziende sottoposte a sequestro e sottratte alla criminalità organizzata. E’ un territorio che conosco bene, ne conosco pregi e difetti.

E soprattutto – dichiara Laudiero – ho imparato a conoscere quelle che sono le potenzialità di questo territorio, spesso mortificate dall’amministrazione pubblica. La nostra idea, quella di “Noi con l’Italia”, è di cambiare le regole del gioco. Di dare a questo territorio la possibilità di esprimersi per tutte quelle che sono le potenzialità economiche, territoriali e strutturali che fino ad adesso, invece, è evidente, non sono state messe in luce.

Quindi non sono nato a Caserta ma appartengo a questo territorio, perché ci lavoro da tempo e credo che sia il caso di cominciare a lavorare in maniera strutturale esaltando quelle che sono le potenzialità.

Penso non solo alla parte legata ai monumenti del luogo ma anche e soprattutto alle potenzialità gastronomiche, a quelle che sono le peculiarità dell’artigianato che si sono perse e perché no anche all’agricoltura vista in chiave più dinamica, più moderna.

Molti giovani stanno ritornando ad occuparsi delle campagne e a quelle che sono le colture di nicchia che trovano grandissimo consenso nella gastronomia locale”, conclude Laudiero.