Già nel 2018, più di 1.600 persone hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere le coste europee, nonostante il numero di coloro che cercano di attraversare sia diminuito in maniera significativa rispetto agli anni precedenti”. A ricordarlo è L’Unhcr, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, dicendosi “pronta a sostenere gli Stati nello sviluppare un approccio basato sul salvataggio delle vite e sull’affrontare alla radice le cause degli spostamenti forzati”.

Fonte: https://www.agi.it/cronaca/migranti_unhcr_nel_2018_pi_di_1_600_morti_nel_mediterraneo-4315213/news/2018-08-27/