NAPOLI – “Si conclude un anno professionale ricco di risultati conseguiti e con una grande partecipazione degli iscritti. Il nostro Ordine dimostra ancora una volta vivacità, con molti progetti realizzati ed altri da realizzare. La città, nonostante la crescita di turisti, ha ancora tanti problemi: vogliamo essere attori principali nelle sfide del futuro”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli, aprendo la Festa dell’estate 2016 dell’Odcec partenopeo, tradizionale appuntamento che si è svolto presso il Club Partenopeo di Coroglio.

Al party erano presente gli assessori comunali Salvatore Palma e Alessandra Clemente. “Questa festa – ha detto Palma – è preludio di una nuova partenza sia nel mio ruolo di assessore che in quello di consigliere dell’Ordine. Il sindaco di Napoli de Magistris mi ha attribuito nuove deleghe sui finanziamenti europei: una bella sfida, credo che si possa fare moltissimo”. “Napoli sta dando il massimo attraverso la forza dei napoletani – ha rimarcato la Clemente – Quello dei commercialisti è un lavoro infaticabile soprattutto con le scuole per l’innovazione e la legalità”.

Luigi Pagliuca, presidente Cassa nazionale di previdenza dei ragionieri, ha affermato: “Per la nostra Cassa il bilancio è positivo, le iniziative messe in campo sono state numerose. Siamo a metà del nostro mandato e l’albero ha cominciato a dare i suoi frutti, ora dobbiamo organizzare una buona raccolta”.

Per il consigliere dell’Ordine napoletano Arcangelo Sessa, “è stato un anno felice anche per l’associazione sportiva Odcec Napoli che ha riportato in città lo scudetto dei commercialisti. Il gruppo è composto da circa 60 colleghi, è stata l’ennesima sfida vinta dal nostro Ordine, questa volta su un campo di calcio”.

Bruno D’Urso, presidente aggiunto della sezione Gip del Tribunale di Napoli, ha detto: “Vogliamo lavorare per far crescere la professionalità di tutti. Si chiude un anno di grande lavoro ed impegno da parte dell’Ordine di Napoli, peraltro campione su un campo di calcio, e quindi primo su tutti i fronti”.

Roberto Vona, ordinario di Economia Università Federico II: “Con l’Ordine stiamo portando avanti progetti di formazione, investendo in modo consistente. Le competenze e la professionalità possono essere fondamentali per il rilancio della città, che ha bisogno di opportunità di sviluppo”.

Amedeo Manzo, presidente Banca Credito Cooperativo di Napoli: “Un anno decisivo, rilevo un rilancio del sentimento di appartenenza e la voglia di pensare positivo. Credo nel riscatto di questa città, nella forza creativa di tutti noi e credo che una buona banca non possa che costruirsi in un territorio valido come il nostro”.

Patrizio Oliva, olimpionico e rappresentante associazione sportiva Milleculure: “Con l’Ordine abbiamo messo in campo iniziative per i giovani di Napoli. Nell’Agorà dello sport alla Mostra d’Oltremare permettiamo ai ragazzi di guardare al di là del loro smartphone”.

Alla festa hanno partecipato 1300 ospiti: presenti, tra gli altri, il vicepresidente Odcec Napoli Maurizio Corciulo; il tesoriere Michele Saggese; i consiglieri Mariano Bruno, Emmanuele Carandente, Giampiero De Angelis, Giovanni Granata, Francesca Marra Buonocore, Mario Michelino, Carmen Padula, Liliana Speranza e Imma Vasaturo; Achille Coppola, segretario nazionale dei commercialisti; Paolo Longoni, CdA Cassa ragionieri; Matteo De Lise, presidente dell’Unione Giovani Dottori Commercialisti.

Il ricavato della vendita dei biglietti è andato in beneficenza. A sostegno dell’evento, in qualità di sponsor, eccellenze dell’imprenditoria campana, che hanno offerto prodotti e servizi estratti a sorte nel corso della serata: Grimaldi Lines, rappresentata da Mario Fuduli, Consorzio “Antico Borgo Orefici”, Marinella e Feudi di San Gregorio.