Un “positivo accordo per salvare Anm” è stato raggiunto la scorsa notte. Lo rende noto Giovanni Sgambati, segretario generale della Uil Campania che esprime “soddisfazione” per il risultato raggiunto. “Adesso comincia una intensa consultazione con gli iscritti delle organizzazioni che auspichiamo possa raccogliere un largo consenso – sottolinea – E’ un accordo molto duro ma come sempre i lavoratori napoletani sapranno reagire molto bene”. “La stessa responsabilità la pretendiamo dal management e dalle istituzioni locali per garantire una prospettiva di mobilità pubblica nella città di Napoli”, conclude.

Attorno alle 3,45 è stata sottoscritta un’ipotesi di protocollo tra l’amministrazione aomunale, l’azienda e le organizzazioni sindacali che sarà sottoposta, nelle forme individuate da ciascuna sigla, a consultazione tra i lavoratori nelle prossime ore, per essere ratificata entro il 30 ottobre. Gli orari di chiusura di Metro e Funicolari alla base di tutto.