«C’è qualche insidia in vista di mercoledì, anche se al momento non abbiamo segnali particolarmente negativi nonostante il numero notevole di turchi che arriverà che è di circa 2.500 presenze». Così Vincenzo Bonagura, dirigente della Digos di Napoli, intervenendo a radio Kiss Kiss Napoli in merito al tema sicurezza in vista del match di Champions Napoli-Besiktas. «E’ una loro caratteristica pubblicare immagini sui social come quella foto con maschere antigas e volti coperti, la loro tifoseria ha una connotazione sociale, si dichiarano apolitici – aggiunge Bonagura. Ci stiamo preparando per fronteggiare la situazione, anche perché il ricordo dei tifosi del Legia Varsavia è ancora vivo. 2500 è un numero considerevole, ma la maggior parte di questi sono persone che vorranno godersi le bellezze di Napoli oltre che della partita – aggiunge ancora Bonagura – . Visiteranno anche la costiera e Pompei. Saranno allertati tutti i commissariati, avremo un monitoraggio completo. Per quanto turchi e tifosi del Besiktas, chi visita Pompei per noi non è un problema, ma proveremo a monitorare più possibile. Siamo in contatto anche con l’ambasciata turca ed i nostri uffici ci forniscono tutte le informazioni sull’arrivo. Avremo anche tre colleghi turchi che ci aiuteranno per la prevenzione. I cancelli allo stadio apriranno alle 17.45 per i napoletani, dalle 14 per i tifosi turchi», conclude Bonagura.