Dal ritiro di Dimaro è intervenuto in conferenza stampa Aurelio De Laurentiis, in questi giorni importanti in campo e sul mercato. Il presidente, che ha raggiunto il ritiro azzurro ieri, ha iniziato a parlare di Higuain, per poi concentrarsi sul futuro di altri giocatori della rosa di Sarri: “Anche se la Juventus dovesse tornare alla carica con gli eventuali soldi della cessione di Pogba, serve comunque il consenso del giocatore, che si è professato “curvista” cantando la canzone del Napoli al San Paolo. Non credo passi alla rivale storica della Juventus, fermo restando che ad oggi non ci è arrivata nessuna offerta. L’unica offerta è stata quella dell’Atletico Madrid circa un mese fa. Mi hanno offerto circa 60 mln più 2/3 giocatori, ma ho rifiutato”.

DIMARO – Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha parlato in conferenza stampa nel teatro di Dimaro. Ecco quanto evidenziato da “Napoli Magazine”: “La vera proposta l’ho ricevuta un mese fa con una telefonata dal presidente dell’Atletico Madrid: aveva offerto 60 milioni più 2/3 giocatori. Gli ho detto che non si può fare. La clausola rescissoria va pagata per intero. Oggi le televisioni non contano più nulla. Il web conta tutto, perchè c’è uno scontro diretto tra gli utenti. Le tv servono politicamente, ma credo che tra un pò non faranno nemmeno fatturato. Un ritorno di Cavani? Ha già detto che non va d’accordo con me, non so per quale motivo, forse pretendevano di più da lui quelli del Psg. Forse l’ho venduto troppo bene, la clausola rescissoria l’accettò lui e non ha disdegnato. Cavani ha avuto un cambio di rappresentanza, da un signore che è lo stesso che gestisce Dybala è passato al fratello. Ho visto solo la famiglia di Higuain studiarsi bene il contratto. Higuain via? Sarebbe un tradimento sotto a stesso, perchè uno non va a intonare la canzone dell’innamoramento sotto la Curva. Sarebbe un controsenso. Da sempre tutti sanno che Napoli e Juventus sono come cani e gatti, se facesse una cosa del genere Higuain sarebbe il re dell’assurdità. Giulio Donati? Stiamo lavorando su vari settori del campo e in tante direzioni. A volte sento dire stupidaggini inaudite. Per fare un contratto ci mettiamo 10 minuti, sono pre-stampati. I diritti di immagine? E beh? Sono orgoglioso di essere partito dalla Serie C, di essermi chiuso negli spogliatoi con gli sputi sulla testa di Martina Franca dove abbiamo lottato. In quel tempo lavoravo con Paltrow e Jolie e pensavo che dovevo mettere la scena degli sputi in qualche film di Natale. Dal 530° posto nel ranking siamo cresciuti tantissimo. Donati? Siamo su lui e altri 10. Stiamo cercando uno in grado di fare 10/15 partite. Abbiamo bisogno di un terzino, uno o due centrocampisti. Se prendo uno che ho in mente stiamo bene per 5 anni, altrimenti ne devo prendere uno e mezzo. Poi devo vedere se prendere un sostituto di Higuain o no. Siamo stati secondi anche senza Higuain. Cosa farei con 94,7 milioni? E’ un rischio che ti prendi quando acquisti uno come Higuain. Scadenza della clausola? E’ un fatto nostro, sul quale posso decidere di non aggiungere altro. Higuain lo pagai 38 milioni più 2 di bonus. Misi la clausola per proteggermi. Se al Real ne fece 17 uno ne fai di più. Anche Cavani aveva un freno, mi è stato pagato 65 milioni netti perchè c’era una clausola. Fatemi rimanere sereno e rilassato. Tolisso? L’avete fatto voi il nome. Gabbiadini? E’ nostro, vorrei tanto che rimanesse, voglio molto bene a quel ragazzo. Koulibaly? Koulibalà, chi vivrà vedrà, ha 3 anni di contratto. Tavecchio? Non mi va di parlare male di nessuno. Ventura l’ho avuto, Marino lo mandò via dopo appena 3 mesi e prendemmo Reja. Ho visto giocare il Torino spesso benissimo e altre volte malissimo. C’è un modulo limitante, il 3-5-2, che è limitante, lo abbiamo adoperato anche noi. E’ un modulo che mi ha fatto perdere Verratti. E’ un modulo che pochi utilizzano in Europa. Delle vincenti nella Champions nessuno usa il 3-5-2. Tavecchio ha 138-142 anni e quindi si rivolge ai centenari. Non mi ha nemmeno mai convinto il 3-5-2 di Conte, il più grande allenatore che però non ha grande rapporto con lo spogliatoio. Se Conte al Chelsea dovesse continuare a giocare col 3-5-2 farà molta fatica ad affermarsi. Quando mi parlate di Ventura e Tavecchio mi sembra che non si sia svecchiato nulla. Per me in Nazionale dovrebbero giocare tutti i giovani. Chi non ha gli attributi di sbagliare è perchè gli fa comodo scaldare la poltrona. Io devo innovare e far venire fuori i 20enni. Tavecchio da applaudire per la moviola in campo, ma poichè Nicchi si mette di traverso perchè la vuole blindata, in Lega ho quasi fatto a cazzotti con Lotito per questa storia. Con Platini e Blatter ho avuto ragione. Cosa c’è da nascondere. Ho le tv che fanno le moviole. C’è Cesari, la gente così si appassiona e ci crede. Tavecchio non lo capisco. Lotito dice che altrimenti ci fanno pagare 10 milioni degli arbitri. Devono ancora mettere a posto la legge 81. Con l’Isis non si scherza. Sembre che siano quelli che devono onorare la festa. Devo rimanere vivo, vegeto e sano per il Napoli. Nicolas Higuain? Le strategie del fratello non mi appartengono. Da noi Higuain ha risvegliato il suo cuore, se il fratello dice che il Napoli non è all’altezza perchè ce lo ha portato? Se uno ha degli altri scopi o segnali da mandare a terze persone giuridiche per farsi fare delle offerte che non arrivano questo lo sa soltanto il fratello di Higuain. C’è una clausola. Con Callejon ci ho messo poco a rinnovare. Parlare di italianità o di mondo non fa differenza, perchè oggi si è sempre più sintonizzati nel mondo. Oggi il web è l’unica strada di informazione praticata dai giovanissimi e dei meno giovani. Sono un allievo di MacLuhan. Con un campionato delle 5 Nazioni, suona bene come nome, il tutto funzionerebbe. Quando uno fa una trasmissione pay per view viene fuori un parterre d’eccezione. Bogarelli e Wanda s’è appropriato della mia idea di Superlega, bene perchè così vuole investirci su, Bogarelli non è convinto, ma subito si fatturerebbero in 1 anno 10 miliardi di euro. Non so se voi delle televisioni prendete delle mazzette per inquadrare oggetti del desiderio. Dovremmo essere proprietari dello stadio. I giovanissimi, una Academy con 50mila ragazzini va gestita. Ogni anno ho la possibilità di fare 50mila prodotti di vestiario. Venti campi sono venti milioni, devono mettere il personale per insegnare ai ragazzi. Poi devo avere una scuola. Servono spogliatoi e palestri. Immaginate che sforzo. E tu che sei un esterno vieni a succhiarmi il sangue? Fai altre cose, vai a sponsorizzare l’atletica che è composta da singoli. I calciatori sono diversi. Se pago poco un medico sono costretto a prendere un medico non top. Se in house non ho un medico in grado di fare plantari rischio di far andare i giocatori fuori asse. De Laurentiis “caccia i soldi, facci lo stadio”? E’ un discorso che riguarda il Comune e lo Stato. Mi auguro che le Universiadi non sprechino i soldi e mi chiedano quanto voglio investire. Non dico che lo stadio è di cacca altrimenti si offendono, in quello stadio di cacca ci gioco da 12 anni. C’è anche da rimodulare il tutto. Dovremmo dire che si riparte per il bene del calcio. Anche se prima di morire vinco due scudetti pareggiando i trofei vinti da Ferlaino cosa ho risolto? Niente. Sarò stato uno dei tanti. Giaccherini ultra trentenne e Grassi? Grassi è un investimento che dimostra che penso anche ai giovani. Giaccherini lo sto seguendo dai tempi in cui presi Gabbiadini. Che oggi sia arrivato a quell’età poco conta perchè l’ho visto attaccato alla maglia. Io sono diventato quello che sono diventato è perchè avevo vicino mio padre. Il tandem giovinezza ed esperienza crea l’X-Factor. Sarri ha 18-19 titolari? Per me anche l’altro anno avevamo più titolari. Chiriches per me vale Albiol. Strinic vale Ghoulam. Hanno caratteristiche diverse. Le cose sono complesse. Credevo di avere una squadra completa per l’Europa League, l’anno scorso Gabbiadini è stato fuori per un problema alla caviglia per tre mesi. Quando ha sostituito Higuain ha fatto anche qualche gol. Stiamo cercando di migliorare gli elementi specifici della rosa, ma non è semplice. Hysaj ha fatto bene? Si, ora tocca a Sarri. Il vostro problema, e quello dei tifosi, è che se un terzino non è di grido non ve lo cacate di pezza. Anche Mertens ogni tanto lo spostano a destra. Giaccherini? Dice che gli piace Napoli, senza porsi il problema di chi gioca. Il 3° scudetto e l’aumento degli abbonamenti? Non abbiamo aumentato gli abbonamenti, erano 7 anni che non facevamo un aumento. Da un lato volete che uno compri. Per me lo stadio è fallimentare perchè a livello marketing è tutto pezzottato e ci sono 120 milioni di euro di fatturato a nero. Ci impegneremo per ottenere il massimo possibile. Vinca il migliore, sperando che il migliore sia il Napoli. Vincere? Lei ha già vinto, nuotava nella merda 12 anni fa, glielo dico io. Se è vero che ho detto a Marotta “cacc e sord”? Era una battuta”.

fonte: www.napolimagazine.com