Il sindaco di Cantù, Claudio Bizzozero, ha definito ieri Napoli “fogna infernale”, e scatta la querela del primo cittadino partenopeo Luigi de Magistris.

“E’ davvero vergognoso che un eletto del popolo possa permettersi di usare un linguaggio simile nei confronti della nostra città. La rozzezza umana di fronte alla nostra cultura e alla nostra bellezza. Prima di parlare di Napoli il Sindaco di Cantù prenda una brocca d’acqua pubblica bene comune e si sciacqui la bocca”, dice de Magistris.

Oggi il sindaco di Cantù ha pubblicato un nuovo post: “Napoli è una città sporca, inquinata, criminale, mafiosa, corrotta, degradata, clientelare, parassitaria e incivile. L’immagine perfetta per la sostanza del paese di cui è parte (e di cui, purtroppo, facciamo parte anche noi) che è anch’esso esattamente così ovunque. Napoli è solo più avanti di altri in questo.

Però i napoletani non amano sentirselo dire”.