Tutto facile per il Napoli che batte il Benevento 2-0 aal ‘Vigorito’, anche se oltre ai tre punti si porta a casa anche l’infortunio alla caviglia di Mertens. Una vittoria pesante che permette agli azzurri di tornare in testa alla classifica, con un punto di vantaggio sulla Juve (60 a 59).
Partita a senso unico con il Napoli che ha condotto le danze dall’ inizio alla fine, facendo leva sulla maggiore classe dei suoi. E un colpo di classe (del solito Mertens) è bastato per indirizzare il match al 20′ pt: il belga controlla in area, si sposta il pallone e supera Puggioni con un delizioso pallonetto.
Il raddoppio arriva a inizio ripresa (2′) grazie a un disimpegno sbagliato di Venuti: palla a Callejon che crossa per lo smarcato Hamsik che a porta sguarnita insacca. All’11’ i padroni avrebbero la possibilità di un penalty per fallo di Koulibaly ma il Var interviene, annullandolo per un fuorigioco precedente.
Poi l”infortunio alla caviglia a Mertens che esce malconcio, anche se sulle proprie gambe.