NAPOLI – Non senza fatica, il Napoli vince contro il Verona 2-0 e si conferma in testa alla classifica anche alla prima del girone di ritorno. La squadra di Pecchia regge oltre un’ora, poi si deve arrendere a un colpo di testa di Koulibaly e al ritorno al gol di Callejon. Vince con merito l’undici di Sarri, costantemente nella metà campo avversaria.

MURO VERONA – Napoli con il solito undici iniziale e il tridente Callejon-Mertens-Insigne, In difesa torna Mario Rui sulla fascia sinistra. Verona con il solo (e isolato) Kean in avanti e un 4-4-1-1 tutto contenimento. Al San Paolo va in scena un prevedibile copione: il Napoli attacca, il Verona si difende. Gli azzurri hanno anche qualche buona occasione, ma non riescono mai a sorprendere Nicolas, nemmeno quando il portiere ospite buca su cross di Insigne dalla sinistra e Mertens, da posizione defilata, colpisce il palo esterno. Il brasiliano si riscatta poco dopo sempre sul belga, quando gli nega il gol deviando in corner un tiro di punta dell’attaccante. Gli va meglio al 22′: Insigne ci prova con un gran bel tiro a giro, ma non trova la porta per pochissimo.