Una serata danzante nella discoteca Teatro Posillipo a Napoli è stata interrotta dagli agenti dell’Unità operativa Chiaia della polizia municipale che hanno svolto per l’intero weekend il presidio delle zone interessate dalla movida. In particolare sono intervenuti in via Posillipo alle 2,30 della notte scorsa; gli agenti, sottolinea una nota, ”hanno riscontrato la presenza di 600 persone a fronte della capienza massima di 450 autorizzata con licenza di agibilità, oltre ad altre 250 persone che erano in fila per entrare all’ingresso del locale, alle quali è stato inibito l’accesso”.
Si è quindi provveduto a sospendere la diffusione della musica facendo defluire i clienti e si è proceduto al sequestro della discoteca per mancato rispetto delle prescrizioni di sicurezza e agibilità. La discoteca era già stato oggetto di denuncia da parte dell’Unità operativa Chiaia per analoghe motivazioni lo scorso mese di novembre.