Il Crotone s’illude di tenere testa al Napoli per appena 17 minuti. Il Napoli torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive, tra campionato e Champions, battendo facilmente il Crotone. Sarri non rischia più di tanto con il turn over. L’unica novità é l’inserimento di Diawara e Strinic. La differenza tecnica tra le due squadre appare subito abissale. Il Napoli ha gioco facile a controllare la partita e passano in vantaggio con Callejon, che si invola in area e batte Cordaz. La partita registra ritmi lenti fino al 31′, quando Gabbiadini reagisce ad un fallo di Ferrari. Espulso.

Il Crotone non riesce ad approfittare della superiorità numerica e l’andamento della gara non cambia. Anzi é il Napoli, al 33′, a mettere in cassaforte il risultato con Maksimovic. Nella ripresa Nicola prova a dare più spinta togliendo Salzano ed inserendo Stoian. Il Napoli, a questo punto, rallenta e lascia giocare il Crotone. Forse anche troppo. I calabresi riescono ad accorciare le distanze ad un minuto dal 90’con Rosi.