Più carico di così non si può. Piotr Zielinski è pronto a sfidare la Juve: “Vogliamo vincere, il campionato non è finito e si può riaprire”. Bianconeri nel mirino in campionato ma anche in Coppa Italia: “Crediamo alla finale, siamo una grande squadra e possiamo recuperare due gol” ha detto il centrocampista del Napoli a Radio Kiss Kiss. Il polacco ha parlato anche di futuro: “Qui sto benissimo e non ho nessuna voglia di muovermi”.

La doppia sfida in pochi giorni contro la Juve è naturalmente il grande tema in casa Napoli: “Stiamo vivendo bene questa settimana, stiamo preparando bene queste partite molto importanti per il campionato e per la Coppa Italia. Sentiamo la grande attesa, sappiamo che per il nostro pubblico è molto importante vincere. Vogliamo regalare una bella gioia alla nostra gente” ha detto il polacco che ha anche tirato le somme della sua prima stagione in azzurro: “Mi sto trovando bene, è bello lavorare con così tanti campioni. Spero che da qui alla fine io possa ancora dare tanto alla causa azzurra”.

Di certo, buona parte del merito va a Maurizio Sarri, fresco vincitore della Panchina d’Oro: “E’ un premio meritato, sono felice che abbia vinto lui. Speriamo che potrà vincerlo nuovamente il prossimo anno. Dice che posso diventare il più forte d’Europa? Io devo migliorare ancora tanto. C’è il potenziale per diventare un centrocampista importante, ma ho da limare tante cose”.

Infine, uno sguardo rivolto al passato ripensando al Real Madrid (“Nel secondo round al San Paolo il Real non ha visto la palla. C’è rammarico perché potevamo evitare di subire quei gol”) e uno al futuro, verso quella Juve che Zielinski non considera imbattibile: “Se giochiamo come sappiamo possiamo batterla. Con la mano dei tifosi possiamo farcela“. Una mano che magari arriverà anche dal ritrovato Milik: “Sono contento che stia tornando disponibile, è un grandissimo giocatore. Eravamo insieme in Nazionale e l’ho visto bello carico, sarà utile in questo finale di stagione” ha concluso il centrocampista.