Duplice omicidio a Giugliano, in provincia di Napoli. Le vittime sono Vincenzo Staterini di 50 anni e il figlio, Emanuele, che avrebbe compiuto 30 anni a dicembre. I due – secondo quanto ricostruito dalla Polizia – sono stati raggiunti da due sicari a volto coperto in una tabaccheria di corso Campano, nel cuore di Giugliano, dove stavano giocando alle slot-machine. I due hanno aperto il fuoco, uccidendo entrambi. La Polizia sta ricostruendo eventuali rapporti delle due vittime che erano originarie del Rione Sanità, con famiglie camorristiche della zona.