Una persona denunciata e una serie di opere abusive smantellate. È questo il risultato di un’operazione di controllo del territorio messa in campo nello scorso fine settimana dalla polizia municipale di Pozzuoli all’interno del Rione Toiano e in particolare nei pressi delle cosiddette “case dei puffi”. Gli agenti, coordinati dal comandante Silvia Mignone, hanno rinvenuto due baracche e alcune opere edilizie abusive per le quali è stato denunciato all’autorità giudiziaria un uomo di 30 anni. In una delle baracche, realizzata con reti metalliche e lamiere, è stato trovato un rottweiler femmina, che è stato ricoverato presso un canile convenzionato con il Comune di Pozzuoli poiché non si è riuscito a reperire il legittimo proprietario. L’intervento è stato effettuato anche con l’ausilio del servizio veterinario dell’Asl Napoli 2 Nord. Sempre nella zona delle “case dei puffi”, gli agenti della polizia municipale hanno ritrovato anche un deposito di rifiuti speciali, composto soprattutto da materiale ferroso, subito rimosso dagli operai comunali, e diverse carcasse di autovetture, motocicli e ciclomotori, oltre ad una roulotte abbandonata. La bonifica non è ancora terminata e sono in corso ulteriori accertamenti per rintracciare i proprietari dei veicoli abbandonati.
Nella giornata di venerdì, infine, la polizia municipale, allertata da alcuni cittadini, è intervenuta nei pressi del Santuario di San Gennaro dove una clochard aveva aggredito fisicamente una passante. La donna, già segnalata in precedenza per altre aggressioni, è stata condotta presso l’ospedale Santa Maria delle Grazie, dove i medici hanno disposto un trattamento sanitario obbligatorio.

Comunicato Stampa