La giunta comunale, presieduta dal sindaco Vincenzo Figliolia, ha approvato i progetti definitivi per la riqualificazione della pista ciclabile a Monterusciello e della villetta comunale antistante la Chiesa del Carmine. I due interventi fanno parte del Piano triennale delle Opere Pubbliche approvato dal Consiglio comunale.

«Si tratta di due luoghi simbolo della città, punti di ritrovo e di svago per i cittadini – dichiara il sindaco Vincenzo Figliolia -. La nostra attenzione è diretta a trecentosessanta gradi sull’intero territorio comunale ed è già prevista la riqualificazione di altre aree, specie in periferia. La pista ciclabile sarà interamente rifatta e ci saranno spazi per i giochi e la ricreazione. La villetta del Carmine sarà recuperata in ogni suo aspetto e diventerà un unicum con la vicina villa Avellino. Due luoghi in due zone diverse della città per migliorare il benessere dei cittadini».

La pista di Monterusciello, situata tra via Marotta e via Viviani e lunga circa 900 metri, sarà divisa in due percorsi, uno pedonale e l’altro ciclabile. Sono previsti il rifacimento dell’impianto di illuminazione e di quello di raccolta acque, la ricostruzione dei muretti danneggiati, la posa in opera di due recinzioni e l’inserimento di arredo tipo attrezzi sportivi, rastrelliere portabici, cestini per i rifiuti e nuovi giochi per i bambini.
Quanto alla villetta del Carmine, ci sarà il recupero funzionale di ogni spazio, dai marciapiedi alla delimitazione delle aiuole, che diverranno in parte sedute funzionali all’aggregazione. Saranno inoltre abbattute le barriere architettoniche in tutta l’area ed eliminato il muro perimetrale di villa Avellino su via Carmine con l’accesso diretto al parco sottostante.