L’iscrizione agli albi delle professioni sanitarie, in vigore dal primo luglio per circa 250 mila professionisti, si effettua da questa mattina con una procedura telematica sul portale della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni sanitarie tecniche e della riabilitazione (www.tsrm.org). Occorre prima registrarsi sul portale, quindi scaricare il modulo di autocertificazione, firmarlo, effettuare una scansione e caricarlo sul sito, unitamente a un documento di identità.

Sempre sul sito, bisogna pagare – tramite bonifico bancario o mav elettronico – 35 euro di diritti di segreteria. Completata questa procedura, è stata effettuata una pre-iscrizione, che è soggetta a due valutazioni: la prima dei rappresentanti delle Associazioni maggiormente rappresentative delle categorie, che devono adempiere entro 60 giorni; la seconda dei Consigli direttivi dell’Ordine di appartenenza, entro 90 giorni.

Saranno i Consigli direttivi a deliberare l’iscrizione del professionista all’Albo o il suo respingimento. Se l’iscrizione avrà esito positivo, sempre sulla piattaforma www.tsrm.org, bisognerà stampare il relativo modulo di autocertificazione, apporvi una marca da bollo da 16 euro, e effettuare un versamento una tantum di 168 euro quale tassa di concessione governativa. Bisognerà inoltre versare la quota di iscrizione annuale all’Ordine di appartenenza, variabile tra 80 e 120 euro.

Fonte: https://www.agi.it/economia/professioni_sanitarie_scattata_l_iscrizione_online_agli_albi-4094374/news/2018-07-02/