“Andiamo avanti tranquillamente. Aspettiamo che a brevissimo ci sia la decisione del commissariamento della santità campana”. Così il governatore Vincenzo De Luca ha risposto ai giornalisti sottolineando i rischi che si corrono con ulteriori rinvii. “Questo per ragioni semplicemente funzionali ed essendo la Campania in piano di rientro, la decretazione del piano ospedaliero ed il riparto del fondo nazionale alle Asl e l’utilizzazione dei fondi per incrementare le assistenze richiedono decreti commissariali.

Quindi l’esigenza del commissario è legata ad una esigenza di funzionalità di tutto il sistema sanitario. Aggiungo che nelle prossime settimane rischiamo di avere un esaurimento dei tetti di spesa per l’assistenza fornita dalle strutture convenzionate ai nostri concittadini. Come si vede – ha concluso – ci sono soprattutto ragioni urgenti e serie per la nomina del nuovo commissario”.