La Guardia di Finanza sta eseguendo un sequestro d’urgenza, per 4 milioni di euro (quote societarie e patrimonio aziendale), disposto dalla Procura della Repubblica nei confronti della Barbaro B&V srl, proprietaria dei negozi di abbigliamento di lusso “Barbaro”, con punti vendita anche nella storica Galleria Umberto I, nel cuore a Napoli.

Per gli inquirenti, i titolari della società (6 persone, tutte della famiglia Barbaro) hanno depauperato e portato al fallimento la Barbaro srl, nel 2015, accumulando un debito, con l’Erario, di 4 milioni di euro.

Tutte le attività, dopo il fallimento, sono state trasferite alla nuova società, la Barbaro B&V, che ha continuato a usare risorse, dipendenti e beni della società fallita. Oltre ai sequestri sono state disposte anche delle perquisizioni nelle abitazioni degli indagati, tra Napoli e le isole Eolie, nel tentativo di recuperare documentazione utile a ricostruire il patrimonio e le movimentazioni della società fallita.