Certe cose segnano l’inizio di un’epoca, sono eventi epocali, svolte incredibili: come un trillo da una lei sul fu Msn, come uno Snap (ma cos’è uno Snap?) dalla squinzia di turno, come le dirette Facebook delle partite della Champions League.

Sì, avete letto bene: tra poco, sul più generalista e popolare social network dell’universo mondo potrete gustarvi comodamente le migliore giocate di Messi, la ferocia di Chiellini,e se vi dice bene con le telecamere negli spogliatoi potreste perfino beccare Bonucci che decide le sorti di Dybala tra il primo e il secondo tempo.

Come è stato possibile? Un accordo incredibile, per ora solo negli Stati Uniti, con Fox Sports. E comincia la magia: a Mark Zuckerberg piace quest’elemento.

Su Facebook  a breve ci sarà la Champions League in diretta
Sembra così contento, Mark, di avere la diretta su Facebook della Champions League

Facebook, Champions League in diretta: si può fare

A rendere tutto possibile, come riporta Bloomberg, è stato l’accordo con Fox Sports, che renderà fruibili su Facebook questi incontri:

  • Due match di ciascuna giornata nella fase a gironi;
  • Quattro gare negli ottavi di finale;
  • Altre quattro gare nei quarti

A che prezzo? Misericordia, siamo nell’epoca dei social network: ma gratis, naturalmente! Non sono stati resi noti i termini meramente economici dell’accordo, ma ovviamente Facebook ha in mente di garantirsi un’immensa forbice di ricavi grazie al mercato pubblicitario. Che vuole aggredire su un terreno dove nessuno si aspettava potessero arrivare le grinfie di Menlo Park: ora Facebook ha in testa di gettarsi a capofitto nel mercato televisivo, o qualcosa di simile. Ma perché il buon Mark ha deciso di puntare con decisione sul calcio? Un dato statistico di un qualche rilievo ha attratto la sua attenzione: “solo” 34 milioni di persone hanno seguito su Facebook la finale di Champions League, con un numero di interazioni totale pari a 98 milioni.

Ovviamente Facebook non si vuole limitare solo alla patinatissima Champions League: ci sono già accordi cartobollati con MLS e Lega Messicana. Sulla vicenda chiosa così David Nathanson, responsabile delle attività di business di Fox Sports:

Facebook ha una delle maggiori audience di tifosi di calcio nel mondo e questo permetterà di far vedere la Champions League anche ai tifosi che non sono sintonizzati sulla partita in TV

Facebook, dal canto suo, non può che esprimere tutta la sua soddisfazione per l’accordo, che gli apre le sterminate praterie di un sogno: non far uscire più le persone dal social network. C’è anche il calcio, cosa vuoi cercare di meglio fuori? Tanto che Dan Reed, il direttore delle collaborazioni sportive di Facebook (sì, hanno anche questa business unit), mette l’apostrofo rosa alla vicenda:

Siamo emozionati di aiutare Fox a raggiungere un nuovo pubblico, persone che consumano contenuti digitali, mobile e social

Sta arrivando un mondo in cui, trombetta alla mano, maglietta, orripilante parrucca tricolore, i nostri nipoti seguiranno le partite dell’Italia, o della Juventus, stretti l’uno all’altro per carpire i dettagli sullo schermo 4k dello smartphone, su Facebook? A Mark Zuckerberg piace tantissimo quest’elemento.

fonte: foxsport.it