Totò nella sua casa di Roma nel 1957

È prevista per lunedì 12 novembre, alle 17.30, all’Opera Cafè Scaturchio del Teatro San Carlo di Napoli (ingresso piazza Trieste e Trento) l’attesa presentazione/anteprima nazionale del libro “Antonio de Curtis – Il Principe Poeta”, prezioso volume che raccoglie, per la prima volta, tutti i testi delle canzoni scritte dal grande Totò e tutte le sue poesie, inclusi 5 inediti assoluti. Raccolte e curate dalla nipote di Totò, Elena Anticoli de Curtis, e da Virginia Falconetti, le poesie del principe de Curtis sono presentate e organizzate in macroaree tematiche: da “Napoli” a “Le donne”, passando per “L’Amore”, “Gli animali” e “Uomini e caporali”. Le canzoni sono arricchite da materiale iconografico d’epoca e da una selezione di spartiti originali. Alla presentazione interverranno le due curatrici del volume e – con loro – saranno presenti la giovane editrice Francesca Mazzei (Colonnese and Friends | Colonnese Editore), il popolarissimo attore Enzo Decaro, il dirigente-Rai Antonio Parlati (Presidente della Sezione Editoria Cultura e Spettacolo – Unione Industriali di Napoli) e il professor Lucio d’Alessandro (Rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli), che lo scorso anno fu promotore del convegno multimediale “Diagonale Totò” in occasione del 50esimo anniversario della scomparsa del principe della risata. L’incontro sarà moderato dal giornalista Michelangelo Iossa e vedrà la partecipazione del Marco Francini Duo (Marco Francini ed Edo Puccini), che eseguirà dal vivo alcune canzoni del grande Totò. Al termine della presentazione è previsto il firma-copie con le curatrici del volume impreziosito da immagini, illustrazioni, foto d’epoca e dalla prefazione del giornalista-Rai Vincenzo Mollica: “Questo volume meritoriamente raccoglie tutte le parole che Antonio de Curtis ha scritto in forma di poesia e di canzone, a cui ha affidato la parte più sentita e sincera della sua vita”. “Il Principe Poeta” è anche un libro multimediale: consente, infatti, mentre si scorrono le pagine, di ascoltare la voce di Totò o di altri artisti per i titoli che presentano l’immagine del Qr code. Uno scrigno di file e, soprattutto, di poesie di Totò lette da lui stesso e “catturate” con il suo registratore a bobine “Geloso”. La piattaforma multimediale per questo volume è stata realizzata dalla Activart, un lavoro prezioso e unico nel suo genere, che rende il libro ancor più interessante per gli appassionati (e non solo) di Totò.