Dopo la grande festa di accoglienza in aeroporto, ora c’è anche l’ufficialità: Leonardo Pavoletti è un giocatore del Cagliari. Le cifre dicono che si tratta dell’acquisto più costoso della storia del club rossoblù. La formula del contratto prevede un prestito con obbligo di riscatto per l’acquisizione a titolo definitivo: l’attaccante si lega alla società di Giulini per cinque stagioni. Per Pavoletti il Cagliari – questi i numeri comunicati all’Ansa dai vertici societari – spenderà nove milioni, più altri due milioni di bonus da versare nelle casse del Napoli. L’ingaggio è di un milione netto a stagione più bonus. Per il club un grosso investimento, gradito dai tifosi che ieri hanno preso d’assalto lo scalo di Elmas per riempire di sciarpe, foto e abbracci il neoarrivato.

“Reina ha un contratto e i contratti al Napoli si rispettano, poi è venuto il Paris Saint Germain a offrirmi cinque milioni e io ho detto: grazie, arrivederla”. Lo ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a Sky a margine di un evento cui ha partecipato al Festival di Venezia, commentando la trattativa con il Psg che si è conclusa con la permanenza del portiere spagnolo in azzurro. “Ora hanno scritto che mi vogliono parlare, ma di che? Non stiamo lì per fare gli sparring partner”.

“Raiola ha offerto Insigne al Barcellona? Raiola può fare quello che vuole, soltanto che poi deve passare sul mio cadavere e poiché io sono vivo e vegeto…”. Lo ha detto il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, in un’intervista a Mediaset Premium a margine di un panel alla Mostra del Cinema di Venezia, riferendosi alla trattativa, poi arenatasi, per portare Insigne ai blaugrana dopo la vendita di Neymar. “Raiola – ha proseguito De Laurentiis – è molto simpatico, è un cartone animato simpaticissimo, quando ci parli è molto convincente ed estremamente garbato. Quindi si può permettere di dire ogni cosa: vado molto d’accordo con lui. Mi ricordo quando voleva portare via Hamsik ma non c’è riuscito, sono 10 anni che sta da noi. Adesso vuole portare via Insigne, vedremo se ci riuscirà… Non credo”.