Queste elezioni sono la ”resa dei conti” per l’America: in gioco ci sono due visioni della realta’.Hillary Clinton delinea la sua: una realta’ fatta di unita’, di compromessi, ma anche di azione. E di rispetto dei diritti di tutti. Emozionata e tesa quando sale sul palco per il discorso di chiusura della convention democratica, l’ex first lady si scalda con il passare dei minuti e con gli applausi e i cori del pubblico. In platea solo pochi manifestanti: cercano di farsi sentire ma sono ammutoliti dal resto del pubblico al grido di ‘Hillary Hillary’. Qualche cartellone sporadico con ‘no war’ o con il nome di Jill Stein, il candidato del Partito dei Verdi alla Casa Bianca, si intravede qua e la’, nascosto dalla marea di cartelloni pro Hillary.