Centinaia di migliaia di persone sono scese in piazza oggi nella capitale del Venezuela, occupando oltre 15 kilometri delle principali arterie della città, per partecipare alla grande manifestazione convocata dall’opposizione in appoggio al referendum contro Nicolas Maduro e anticipata come la “Presa di Caracas”. Un mare di gente è sfilata lungo le “avenidas” in un clima di festa. Per poter partecipare nella manifestazione – la più grande nel Venezuela dalle proteste del 2014, nelle quali morirono 43 persone – molti hanno dovuto aggirare i numerosi ostacoli ideati dal governo per cercare di frenare la mobilitazione.

Maduro ha attaccato duramente i leader dell’opposizione, in particolare il presidente del Parlamento, Henry Ramos Allup, minacciando di abolire la loro immunità parlamentare. Ma l’opposizione, per ha rilanciato, promettendo altre manifestazioni il 7 e 14 settembre.

CONDIVIDI